Menu Chiudi

Come Svuotare la Piscina Fuori Terra: La Guida Definitiva in 5 Passaggi

Al termine dell’estate, finito il divertimento, è essenziale procedere alla svuotamento della piscina fuoriterra per poterla riporre in attesa dell’avvento della prossima bella stagione.

Piscina Fuori Terra

L’operazione può rivelarsi un compito molto gravoso e faticoso da svolgere in autonomia, quindi è utile leggere attentamente le modalità di esecuzione elencate in questo articolo, così da procedere più velocemente e in maniera più pratica e funzionale, utilizzando la tecnica migliore.

Come svuotare la piscina fuori terra in 5 semplici mosse

In relazione alla sua grandezza, lo svuotamento dell’acqua della piscina può richiedere da un’ora a mezza giornata, quindi è importante prendersi tutti il tempo utile a portare a termine al meglio il compito.

Cerca lo scarico

Il primo step consiste nel trovare il terreno giusto per smaltire un’ingente quantità d’acqua se la stessa è dolce, in modo che venga adeguatamente drenata senza provocare un allagamento.

Se non si possiede un prato è opportuno porsi in prossimità di un tombino, così da favorire lo scolo e poter porcedere con una certa rapidità. È sufficiente anche una semplice griglia per la raccolta dell’acqua piovana, basta che il terreno sia alla giusta pendenza.

In presenza di cloro, invece, non bisogna mai svuotare la vasca in prossimità degli alberi, per evitare di minacciare la loro sopravvivenza.

Scegli la metodologia migliore

Il metodo più semplice per procedere allo svuotamento è quello di servirsi di una pompa elettrica, in grado di aspirare il liquido, o in alternativa di un comune tubo da giardino.

La prima è creata appositamente per questo compito e lo porta a termine molto più rapidamente. Il costo del dispositivo è piuttosto elevato così come il consumo di elettricità, ma la resa è certamente migliore.

Tuttavia anche la seconda opzione è valida ma molto più lenta e non consente la totale rimozione dell’acqua, che permarrà sul fondo per qualche centimetro.

Svuota la vasca

A questo punto inizia a drenare l’acqua al di fuori della piscina, utilizzando il metodo precedentemente scelto. Attacca il tubo al rubinetto dell’acqua e poni l’altra estremità nella vasca. Apri l’acqua per eliminare l’aria presente all’interno e richiudila subito, ponendo il dispositivo nei pressi del tombino e della grondaia individuata.

Il liquido dovrebbe iniziare a fluire verso l’esterno secondo il principio dei vasi comunicanti, consentendoti il quasi totale svuotamento in tempi più o meno brevi. Per la pompa utilizza il manuale d’istruzione e aspira nel modo indicato.

Elimina l’acqua ancora sul fondale

Se hai usato il tubo da giardino, sarà ancora presente uno strato di liquido ancora sul fondo. Procedi manualmente alla sua eliminazione, anche se il procedimento si rivela piuttosto lungo e faticoso.

Asciuga il fondo e riponi la piscina

È molto importante asciugare adeguatamente la parte inferiore della vasca per evitare che l’umidità favorisca la proliferazione di funghi e batteri, che possono danneggiare la salute di coloro che abitualmente la utilizzano. Una volta terminato, trovare una sistemazione idonea al dispositivo che lo preservi dalle intemperie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *